fbpx

Questo 2022 è stato un anno particolare per tanti aspetti. Una nota positiva è che sono tornati i turisti stranieri e proprio Il turismo sembra essere uno dei settori di maggior tenuta. I dati sono molto interessanti.

Da uno studio di Confcommercio, in collaborazione con TRA Consulting emerge quanto segue: “La spesa turistica degli stranieri in Italia nel trimestre luglio-settembre sarà di circa 17 miliardi di euro. Ritornando così sui valori registrati prima dello scoppio della pandemia”

A trascinare la ripresa saranno gli americani: sono 2,2 milioni gli statunitensi previsti in arrivo, che garantiranno una spesa complessiva di oltre 2,1 miliardi di euro, superiore del 20% a quella del 2019. In arrivo anche molti canadesi, australiani e sudafricani, mentre è in lenta ripresa il mercato asiatico.”

Da questi dati emerge una realtà. Da un lato lavorare nel comparto turistico è una certezza nel Bel Paese. Dall’altro lato la competitività è alta: bisogna essere sempre aggiornati e formati, per questo motivo cresce in modo importante la richiesta della lingua inglese e, non tutti, ad oggi, sono in grado di avere una buona fluency.

Lavorare nel turismo: attenzione alle qualifiche e all’inglese

Lingua Inglese e turismo. Inglese in hotel e albergo. Inglese per receptionist

Lavorare nel turismo piacerebbe a tanti ma, secondo molti titolari di attività legate al compito dell’hospitality è sempre più difficile trovare personale specializzato.  

Come nella maggior parte dei lavori, anche nel comparto del turismo le qualifiche sono fondamentali e contano per davvero se si vuole trovare lavoro

Purtroppo negli ultimi anni sembra essere diventato davvero complicato per le aziende turistiche, hotel, resort, ristoranti trovare camerieri, cuochi, addetti alla reception, commessi che conoscano l’inglese. 

In un settore fluido ed in continua evoluzione è necessaria la formazione continua e, anche se le competenze linguistiche si hanno, è bene approfondirle costantemente e tenerle vive per avere sempre la fluency necessaria per interloquire al meglio con un cliente. 

Lavorare nel turismo è possibile

Inglese e Turismo. Inglese al ristorante per camerieri chef e cuochi

La fine delle restrizioni ha portato a un boom di turisti dall’estero. Migliorare la propria formazione e puntare su quanto concerne il comparto turistico è essere al passo con i tempi e aver voglia di mettersi in gioco. 

Le sfide del settore sono tantissime e, come è noto, si tratta di un comparto molto flessibile e mutevole. In questo momento però ci sono tantissime nuove professionalità che possono passare da emergenti a stabili. 

Una di queste nuove professioni è il Property Manager dell’extralberghiero, oppure alla gestione di reti di appartamenti ad uso turistico per arrivare all’offerta di servizi digitali orientati all’hospitality. Inoltre ad ogni stagione estiva si cercano le classiche e indispensabili figure come: receptionist, economi d’albergo, camerieri ai piani, animatori, assistenti bagnanti, istruttori sportivi, educatori, cuochi e aiuto cuochi, pizzaioli, barman e camerieri di sala.

Tutte opportunità di lavoro che non possono prescindere dalla conoscenza della lingua inglese.

Concludendo

Il comparto del turismo è stato sempre importante in Italia. Offre tante possibilità di lavoro. Non farti cogliere impreparat* migliora le tue competenze, anche quelle linguistiche. 

HS School ti può aiutare sia con i corsi di General English che con i corsi settoriali di Business English. Vieni a trovarci.

Stay Tuned!

Ti è piaciuto? Condividilo 🙂

Quest’articolo ti è stato utile? Ti ha dato buoni consigli? Allora un buon modo per farcelo sapere è condividerlo sui tuoi social preferiti. Magari tagga HS School, così passiamo a salutare. Fallo ora. 🙂

Vuoi rimanere aggiornato? 🙂

Keep in Touch!!! 🙂

WhatsApp WhatsApp us